DETRAZIONI FISCALI DEL 65%

L'agevolazione consiste in una detrazione dall'irpef o dall'ires del 65% suddivisa in 10 anni ed è concessa quando si effettuano interventi che aumentano il livello di efficienza energetica degli edifici esistenti.

Gli interventi che godono della detrazione del 65% sono quelli realizzati fino al 31 dicembre 2016 e in particolare sono:

  1. la riduzione del fabbisogno energetico per il riscaldamento
  2. il miglioramento termico dell'edificio (coibentazioni, pavimenti,finestre, comprensive di infissi)
  3. l'installazione di pannelli solari termici
  4. La sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale

La detrazione spetta per:

  • interventi di riqualificazione energetica di edifici esistenti, che ottengono un valore limite di fabbisogno di energia primaria annuo per la climatizzazione invernale inferiore di almeno il 20% rispetto ai valori riportati in un’apposita tabella (i parametri cui far riferimento sono quelli definiti con decreto del ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008, così come modificato dal decreto 26 gennaio 2010). Il valore massimo della detrazione è pari a 100.000 euro
  • interventi su edifici esistenti, parti di edifici esistenti o unità immobiliari, riguardanti strutture opache verticali, strutture opache orizzontali (coperture e pavimenti), finestre comprensive di infissi, fino a un valore massimo della detrazione di 60.000 euro. La condizione per fruire dell’agevolazione è che siano rispettati i requisiti di trasmittanza termica U, espressa in W/m2K, in un’apposita tabella (i valori di trasmittanza, validi dal 2008, sono stati definiti con il decreto del ministro dello Sviluppo economico dell’11 marzo 2008, così come modificato dal decreto 26 gennaio 2010). In questo gruppo rientra anche la sostituzione dei portoni d’ingresso, a condizione che si tratti di serramenti che delimitano l’involucro riscaldato dell’edificio verso l’esterno o verso locali non riscaldati e risultino rispettati gli indici di trasmittanza termica richiesti per la sostituzione delle finestre
  • l’installazione di pannelli solari per la produzione di acqua calda per usi domestici o industriali e per la copertura del fabbisogno di acqua calda in piscine, strutture sportive, case di ricovero e cura, istituti scolastici e università. Il valore massimo della detrazione è di 60.000 euro
  • interventi di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione e contestuale messa a punto del sistema di distribuzione. La detrazione spetta fino a un valore massimo di 30.000 euro
  • sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con pompe di calore ad alta efficienza e con impianti geotermici a bassa entalpia, con un limite massimo della detrazione pari a 30.000 euro
  • interventi di sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore dedicati alla produzione di acqua calda sanitaria, con un limite massimo della detrazione pari a 30.000 euro.

La detrazione del 65% si applica anche alle spese documentate e rimaste a carico del contribuente:

  • per interventi relativi a parti comuni degli edifici condominiali o che interessino tutte le unità immobiliari di cui si compone il singolo condominio, sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2016
  • per l’acquisto e la posa in opera delle schermature solari di cui all’allegato M al Dlgs 311/2006, sostenute dal 1 gennaio al 31 dicembre 2016, fino a un valore massimo della detrazione di 60.000 euro
  • per l’acquisto e la posa in opera di impianti di climatizzazione invernale dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, sostenute dal 1 gennaio 2015 al 31 dicembre 2016, fino a un valore massimo della detrazione di 30.000 euro.

COME OTTENERE LA DETRAZIONE DEL 65%

Per ottenere le agevolazioni della detrazione fiscale del 65% dall' irpef o dall'ires per gli interventi che ne beneficiano bisognera:

  1. Affidare le opera a ditte abilitate a rilasciare le certificazioni di corretta esecuzione dell'impianto e in particolare per le caldaie a condensazione, pannelli solari e le pompe di calore affidare ad un professionista l'espletamento della pratica ENEA per la dichiarazione di risparmio energetico.
  2. Effettuare i pagamenti delle fatture esclusivamente con bonifico bancario per le opere di risparmio energetico (che non è quindi uguale a un bonifico ordinario)
  3. Conservare copia della fattura ,copia della ricevuta del bonifico bancario, copia della pratica enea e consegnarla ogni anno al proprio commercialista o al caf che predispone il mod. unico o il 730
  4. Conservare copia delle dichiarazioni di conformità, copia del libretto di impianto che dovrà essere esibito al controllo dell'agenzia delle entrate pena l'annullamento dell'agevolazione e il rimborso delle detrazioni godute

FAQ DETRAZIONE FISCALE DEL 65%

Ho installato una caldaia a condensazione in sostituzione di una tradizionale,posso usufruire della detrazione del 65%?

Si può usufruire della detrazione fiscale esclusivamente se si hanno le valvole termostatiche per ogni termosifone o se le si installa in occasione della sostituzione della caldaia.

La pratica enea la potete fare voi?

Certamente, su richiesta effettuiamo anche la pratica enea dove le condizioni lo consentano

Bisogna dare comunicazione di inizio lavori?

No non è più necessario dare comunicazione di inizio lavori

Ho installato un condizionatore con pompa di calore, posso usufruire della detrazione del 65%?

No per i condizionatori non è possibile usufruire della detrazione del 65% ma si ha diritto a quella del 50%

Ho messo la caldaia a condensazione ma non voglio le valvole termostatiche , in tal caso perdo ogni diritto?

Si può utilizzare esclusivamente la detrazione del 50%

 

 

Idrocostruzioni di Baiunco luciano p.i. 09794660010 c.f. bnclcn80d09l219c sede legale:via Trieste 33 Ciriè Sede operativa e show-room: via Saorgio 38/D Torino tel.0110766757 Cell.3398309496 Email: info@idrocostruzioni.com

© Copyright All rights reserved