CALDAIE : GUIDA ALLA SCELTA PER UNA CORRETTA INSTALLAZIONE

COSA SAPERE PER ORIENTARSI NELL'ACQUISTO

La caldaia della nostra casa è il cuore dell'impianto di riscaldamento, conoscere come funziona e quali tipologie esistono sul mercato è importante per saper scegliere quella che possa rispondere a tutte le nostre esigenze. Esse si dividono principalmente in due macro-categorie, quelle murali e quelle a basamento. Mentre per quest'ultime la scelta viene quasi sempre affidata a un progettista essendo collocate in centrali termiche con potenzialità sopra i 35 kW ,le caldaie murali vengono scelte dall'installatore e dall' utilizzatore finale in base a esigenze personali e normative di installazione.

L' installazione di un nuovo generatore di calore è un momento delicato che coincide con una ristrutturazione edilizia , con la necessità di rendere più sicuro e affidabile un impianto di riscaldamento ,con il bisogno di rendere la propria casa più efficiente diminuendo i consumi o più semplicemente perchè  la caldaia è rotta.

Contrariamente a quello che si possa pensare risulta necessario farsi assistere da professionisti qualificati, capaci di orientarvi a compiere scelte consapevoli legate all'efficienza, alla sicurezza e sicuri di effettuare un lavoro a norma di legge certificato come impone la legge.

Difatti dal 26 settembre 2015 l'installazione di caldaie a camera stagna (chiamate anche turbo) risulta vietata ad eccezione dei modelli presenti ancora a magazzino,infatti  i produttori di caldaie non possono più produrre modelli non a condensazione ad eccezione di un prodotto particolare che viene chiamato "a camera aperta" da installare quando vi sia l'impossibilità di installazione per i vincoli legati a una canna fumaria collettiva presente in alcuni edifici residenziali.

La scelta della soluzione da adottare per la sostituzione viene quindi regolata dalla direttiva ecodesign che impone  anche una classificazione energetica da A+ a G per gli apparecchi per riscaldamento degli ambienti e da A a G per gli apparecchi per la produzione di acqua calda sanitaria:

 

etichetta energetica caldaia a torino

OBBLIGHI E DIVIETI DI INSTALLAZIONE DI CALDAIE A CONDENSAZIONE

scegliere la caldaia a condensazione o tradizionale a camera aperta a torino.

La tecnologia a condensazione permette di recuperare una parte del calore dei fumi di combustione  e utilizzarla per preriscaldare l'acqua del ritorno dell'impianto di riscaldamento consentendo un risparmio che varia dal 15% per un impianto tradizionale a radiatori ad alta temperatura fino al 35% per un impianto a pavimento a bassa temperatura. Tradotto in termici economici per una casa con spesa media di circa 1000 euro a stagione  di gas dedicato per il riscaldamento degli ambienti il risparmio varia dai 150 ai 350 euro l'anno consentendo di ammortizzare la spesa iniziale in pochi anni di esercizio. Possiamo quindi constatare che l'obbligo di installare solamente caldaie a condensazione viene giustificato dal maggior rendimento e dalle minori emissioni inquinanti. Non sempre però è possibile farlo perchè bisogna valutare il modo di evacuazione dei fumi prodotti dalla caldaia infatti la legge deroga questa impossibilità con l'acquisto di una caldaia tradizionale a camera aperta. Vediamo ora i diversi casi:

  • CASO A:  OBBLIGO CALDAIA A CONDENSAZIONE                                                        siamo in presenza di una caldaia che scarica i fumi in canna fumaria singola con scarico a tetto, dobbiamo verificarne il tiraggio e l'adeguatezza a scaricare fumi umidi e in caso negativo intubare il camino esistente con un tubo certificato per caldaie a condensazione
  • CASO B: OBBLIGO CALDAIA A CONDENSAZIONE                                                                  In caso di sostituzione di un apparecchio con scarico diretto a parete dei fumi di combustione è possibile rinstallare una caldaia con scarico diretto a patto di non violare regolamenti comunali e/o condominiali
  • CASO C: OBBLIGO CALDAIA TRADIZIONALE A CAMERA APERTA                                       In presenza di una canna fumaria ramificata collettiva è vietato scaricare fumi con apparecchi a condensazione derogando solo per questo caso l'utilizzo di caldaie tradizionali denominate "a camera aperta" verificando comunque il corretto tiraggio del camino.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Marika (mercoledì, 06 aprile 2016 22:22)

    Buongiorno dobbiamo sostituire la nostra vecchia caldaia a gas , abbiamo una canna fumaria condominiale e quindi ci toccherà comprare una camera aperta.Volevo sapere se possiamo detrarre la spesa visto che si tratta di manutenzione straordinaria.
    Grazie

Idrocostruzioni di Baiunco luciano p.i. 09794660010 c.f. bnclcn80d09l219c sede legale:via Trieste 33 Ciriè Sede operativa e show-room: via Saorgio 38/D Torino tel.0110766757 Cell.3398309496 Email: info@idrocostruzioni.com

© Copyright All rights reserved